Fotografo matrimonio Belluno. Le nozze di Laura e Gianmaria a Feltre.

Matrimonio provincia di Belluno – Feltre – Basilica SS. Vittore e Corona – Villa Zasso – Sospirolo

fotografo matrimonio belluno

Servizio fotografico per il matrimonio di Laura e Gianmaria a Feltre, in provincia di Belluno. Cerimonia celebrata nella Basilica dei SS Vittore e Corona e ricevimento a Villa Zasso, Sospirolo (Belluno).

In qualità di fotografo di matrimonio ho avuto modo di viaggiare in varie regioni d’Italia e all’estero, ma naturalmente il Veneto è la mia meta più frequente.

Tuttavia non avevo mai avuto modo di documentare un matrimonio in provincia di Belluno e sono contento di averlo potuto fare a Feltre.
Avevo avuto modo di visitare la cittadina solo distrattamente, di passaggio, diretto ad altre mete. Devo dire che è stata una bella scoperta, essendosi rivelata una città davvero incantevole e ringrazio gli sposi per aver desiderato che i loro ritratti di coppia venissero realizzati nel centro cittadino, tanto caro a Laura.

Laura e Gianmaria sono una giovane coppia che vive a Bruxelles, in Belgio, dove si sono conosciuti.
Lei veneta, lui trentino, hanno deciso di sposarsi a Feltre, in provincia di Belluno, terra natale di Laura.

La cerimonia si è svolta nell’affascinante ed antica Basilica dei SS. Vittore e Corona, posta su un colle che domina la vallata feltrina, nel cui bellissimo chiostro è stato anche organizzato un rinfresco di benvenuto per gli ospiti, parte dei quali provenienti da Belgio e Inghilterra, ed un buffet al termine della cerimonia.

Il ricevimento si è tenuto a Villa Zasso, una villa veneta situata a Sospirolo, a una ventina di Km da Feltre, ed è stato vissuto con vera partecipazione, da ospiti festanti evidentemente molto legati agli sposi e visibilmente felici per le loro nozze.

L’evidente buona stella sotto cui si è tenuto il matrimonio è testimoniata anche dal fatto che le previsioni meteo per la giornata erano totalmente ed assolutamente disastrose: pioggia e temporali violenti per tutto l’arco della giornata.
Io, come credo gli sposi, ero preparato al peggio, certo di dover utilizzare tutti gli scomodi accorgimenti a protezione del fotografo e della sua attrezzatura, necessari in questi frangenti. Invece, con grande stupore, già all’arrivo in chiesa dei primi invitati, la pioggia era cessata e al termine della cerimonia qualche timido raggio di sole iniziava a far capolino tra le nuvole grigie, che di lì a poco avrebbero lasciato la scena ad un meraviglioso cielo azzurro per tutto il resto del giorno!

Laura e Gianmaria, oltre ad essere una coppia evidentemente fortunata, sono soprattutto  coppia incantevole ed affiatata, con cui è davvero facile e piacevole relazionarsi. Hanno organizzato il loro matrimonio in modo davvero perfetto (perfino sotto l’aspetto meteorologico 🙂 ), cosa non facilissima da farsi a distanza, ma ci sono riusciti grazie alla loro chiarezza d’intenti, capacità organizzative e determinazione.

A riprova di ciò è significativo il fatto (di cui sono venuto a conoscenza nel giorno del matrimonio) che Gianmaria aveva fatto la proposta di matrimonio a Laura in occasione del cammino di Santiago, intrapreso assieme come destinazione per ferie estive “alternative”, ed in quell’occasione avevano deciso di convolare a nozze ad un anno esatto da quel momento: e così è stato!

Tra le tante incombenze organizzative, Laura e Gianmaria hanno pensato anche di realizzare un mini-sito web dedicato al loro matrimonio, con tutte le informazioni utili per gli invitati (utilissime in particolar modo quelle relative alla logistica, per gli ospiti stranieri). Quello che mi ha colpito in particolar modo è stata la nota introduttiva, ad apertura di pagina, che tanto rivela dell’amore profondo che li lega:

“Si narra che le persone destinate a conoscersi e ad essere unite, siano legate dal momento in cui nascono da un filo invisibile. Questo filo non svanisce mai e rimane forte, indipendentemente dal tempo e dalla distanza. Laura e Gianmaria, oltre ad essere uniti nel loro destino, hanno condiviso una grande passione per la natura, che ha rafforzato ancora di più il loro amore.

​Tanto è cresciuto che dal loro filo hanno cominciato a spuntare foglie e il suo colore è diventato di un verde intenso. Questo legame forte li avrebbe protetti e si sarebbe preso cura del loro amore ogni giorno, mettendo radici in ciascuna delle loro avventure insieme.”

Non credo ci sia altro da aggiungere se non augurare il meglio a questa bellissima coppia che ho avuto il privilegio di conoscere!